Mangiare crudo e Raw Food nel crudismo

Mangiare crudo: oggi se ne parla tanto, ma cosa vuol dire veramente? Quali sono gli aspetti più importanti del raw food? E' possibile seguire uno stile alimentare crudo, raw, e rimanere in buona salute, o aumentarla? Sono domande assolutamente normali, ed è bene farsele quando ci si avvicina a una nuova modalità di intendere l'alimentazione. Come Naturopata e esperta alimentazione, ho messo a tua disposizione tante risorse gratuite, per conoscere e capire cosa sia il crudismo. Leggi le pagine del sito, oppure contattami per una consulenza personalizzata con una esperta alimentazione crudista.

I vantaggi dell’alimentazione crudista

Mangiare crudo è vantaggioso per la salute, per curare i disturbi più comuni e prevenire diverse malattie. Nella filosofia crudista, per curare la malattia è necessario comprendere cosa eliminare dal corpo, quindi tossine, scorie, sostanze tossiche, veleni che lo appesantiscono e portano a seri problemi di salute. Per una guarigione sana e naturale bisogna eliminare i cibi raffinati, confezionati, ricchi di additivi, coloranti e conservanti e anche i cibi cotti. L’elevata temperatura, oltre il 45°C, priva gli alimenti di tutti i principi attivi necessari per un corretto funzionamento di cellule, tessuti e organi. L’alimentazione crudista opta per cibi freschi e biologici come frutta, verdura, noci, semi, germogli, bacche, erbe fresche o essiccate e alghe.

Enormi benefici sulla salute di corpo e mente

Mangiare crudo apporta diversi benefici a livello di salute proprio perché non apporta nuove tossine al corpo e perché permette di eliminare le vecchie e di depurare l’organismo. I cibi crudi mantengono inalterate le loro proprietà nutrizionali, quindi riescono a rinforzare il sistema immunitario e ripristinare la funzionalità di tutti gli apparati; infatti la digestione migliora, l’intestino si regolarizza, si riduce il colesterolo, si regola la pressione, si regolano i livelli di glicemia nel sangue, si risolvono i problemi cutanei, si previene l’osteoporosi e le malattie degenerative. A livello mentale ci si sente più lucidi, meno confusi e migliora il livello di energia, risollevando il morale e superando problemi di ansia e depressione.

Consigliato a tutti, ma con una guida

Mangiare crudo è consigliato a tutti ma è meglio farsi seguire e non improvvisare, per evitare carenze nutrizionali o l’eventuale recrudescenza di alcuni sintomi gastro-intestinali che vanno soppesati nel modo corretto. Se hai il desiderio di intraprendere un’alimentazione crudista, ti invito a rivolgerti a Simona Vignali, Naturopata dello “Spazio SoloSalute”, in modo da essere guidato gradualmente senza incappare in errori. Puoi contattarla dal form di questa pagina, ti risponderà quanto prima.


Le nostre proposte